2 Re Capitolo 3
3:1 Ioram figlio di Acab divenne re d'Israele in Samaria l'anno diciotto di Giòsafat, re di Giuda. Ioram regnò dodici anni.
3:2 Fece ciò che è male agli occhi del Signore, ma non come suo padre e sua madre. Egli allontanò la stele di Baal, eretta dal padre.
3:3 Ma restò legato, senza allontanarsene, al peccato che Geroboamo, figlio di Nebàt, aveva fatto commettere a Israele.
3:4 Mesa re di Moab era un allevatore di pecore. Egli inviava al re di Israele centomila agnelli e la lana di centomila arieti.
3:5 Ma alla morte di Acab, Mesa si ribellò al re di Israele.
3:6 Allora il re Ioram uscì da Samaria e passò in rassegna tutto Israele.
3:7 Si mosse e mandò a dire a Giòsafat re di Giuda: Il re di Moab si è ribellato contro di me; vuoi partecipare con me alla guerra contro Moab?. Quegli rispose: Ci verrò; conta su di me come su di te, sul mio popolo come sul tuo, sui miei cavalli come sui tuoi.
3:8 Per quale strada muoveremo?, domandò Giòsafat. L'altro rispose: Per la strada del deserto di Edom.
3:9 Allora si misero in marcia il re di Israele, il re di Giuda e il re di Edom. Girarono per sette giorni. Non c'era acqua per l'esercito né per le bestie che lo seguivano.
3:10 Il re di Israele disse: Ah, il Signore ha chiamato questi tre re per metterli nelle mani di Moab.
3:11 Giòsafat disse: Non c'è qui un profeta del Signore, per mezzo del quale possiamo consultare il Signore?. Rispose uno dei ministri del re di Israele: C'è qui Eliseo, figlio di Safat, che versava l'acqua sulle mani di Elia.
3:12 Giòsafat disse: La parola del Signore è in lui. Scesero da costui il re di Israele, Giòsafat e il re di Edom.
3:13 Eliseo disse al re di Israele: Che c'è fra me e te? Và dai profeti di tuo padre e dai profeti di tua madre!. Il re di Israele gli disse: No, perché il Signore ha chiamato noi tre re per metterci nelle mani di Moab.
3:14 Eliseo disse: Per la vita del Signore degli eserciti, alla cui presenza io sto, se non fosse per il rispetto che provo verso Giòsafat re di Giuda, a te non avrei neppure badato, né ti avrei guardato.
3:15 Ora cercatemi un suonatore di cetra. Mentre il suonatore arpeggiava, cantando, la mano del Signore fu sopra Eliseo.
3:16 Egli annunziò: Dice il Signore: Scavate molte fosse in questa valle,
3:17 perché dice il Signore: Voi non sentirete il vento né vedrete la pioggia, eppure questa valle si riempirà d'acqua; berrete voi, la vostra truppa e le vostre bestie da soma.
3:18 Ciò è poca cosa agli occhi del Signore; egli metterà anche Moab nelle vostre mani.
3:19 Voi distruggerete tutte le fortezze e tutte le città più importanti; abbatterete ogni albero e ostruirete tutte le sorgenti d'acqua; rovinerete ogni campo fertile riempiendolo di pietre.
3:20 Al mattino, nell'ora dell'offerta, ecco scorrere l'acqua dalla direzione di Edom; la zona ne fu inondata.
3:21 Tutti i Moabiti, saputo che erano venuti i re per fare loro guerra, arruolarono tutti gli uomini in età di maneggiare le armi e si schierarono sulla frontiera.
3:22 Alzatisi presto al mattino, quando il sole splendeva sulle acque, i Moabiti videro da lontano le acque rosse come sangue.
3:23 Esclamarono: Questo è sangue! I re si sono azzuffati e l'uno ha ucciso l'altro. Ebbene, Moab, alla preda!.
3:24 Andarono dunque nell'accampamento di Israele. Ma gli Israeliti si alzarono e sconfissero i Moabiti, che fuggirono davanti a loro. I vincitori si inoltrarono nel paese, incalzando e uccidendo i Moabiti.
3:25 Ne demolirono le città; su tutti i campi fertili ognuno gettò una pietra e li riempirono; otturarono tutte le sorgenti d'acqua e tagliarono tutti gli alberi utili. Rimase soltanto Kir Careset; i frombolieri l'aggirarono e l'assalirono.
3:26 Il re di Moab, visto che la guerra era insostenibile per lui, prese con sé settecento uomini che maneggiavano la spada per aprirsi un passaggio verso il re di Edom, ma non ci riuscì.
3:27 Allora prese il figlio primogenito, che doveva regnare al suo posto, e l'offrì in olocausto sulle mura. Si scatenò una grande ira contro gli Israeliti, che si allontanarono da lui e tornarono nella loro regione.