Neemia Capitolo 11
11:1 I capi del popolo si sono stabiliti a Gerusalemme; il resto del popolo ha tirato a sorte per far venire uno su dieci a popolare Gerusalemme, la città santa; gli altri nove potevano rimanere nelle altre città.
11:2 Il popolo benedisse quanti si erano offerti spontaneamente per abitare in Gerusalemme.
11:3 Ecco i capi della provincia che si sono stabiliti a Gerusalemme, mentre nelle città di Giuda ognuno si è stabilito nella sua proprietà, nella sua città: Israeliti, sacerdoti, leviti, oblati e i discendenti dei servi di Salomone.
11:4 A Gerusalemme si sono stabiliti i figli di Giuda e i figli di Beniamino.
Dei figli di Giuda: Ataia, figlio di Uzzia, figlio di Zaccaria, figlio di Amaria, figlio di Sefatia, figlio di Macalalèel, dei figli di Perez:
11:5 Maaseia figlio di Baruch, figlio di Col-Coze, figlio di Cazaia, figlio di Adaia, figlio di Ioiarib, figlio di Zaccaria, figlio della famiglia Selanita.
11:6 Totale dei figli di Perez che si sono stabiliti a Gerusalemme: quattrocentosessantotto uomini valorosi.
11:7 Questi sono i figli di Beniamino: Sallu figlio di Mesullàm, figlio di Ioed, figlio di Pedaia, figlio di Kolaia, figlio di Maaseia, figlio di Itiel, figlio di Isaia;
11:8 dopo di lui, Gabbai, Sallai: in tutto, novecentoventotto.
11:9 Gioele figlio di Zicrì; era loro capo e Giuda figlio di Assenùa era il secondo capo della città.
11:10 Dei sacerdoti: Iedaia, Ioiarìb, Iachin,
11:11 Seraia figlio di Chelkia, figlio di Mesullàm, figlio di Zadòk, figlio di Meraiòt, figlio di Achitùb, capo del tempio,
11:12 e i loro fratelli addetti al lavoro del tempio, in numero di ottocentoventidue; Adaia figlio di Ierocam, figlio di Pelalia, figlio di Amsi, figlio di Zaccaria, figlio di Pascur, figlio di Malchia,
11:13 e i suoi fratelli, capi delle casate, in numero di duecentoquarantadue; Amasai figlio di Azareèl, figlio di Aczai, figlio di Mesillemòt, figlio di Immer,
11:14 e i loro fratelli uomini valorosi, in numero di centoventotto; Zabdiel figlio di Ghedolìm era loro capo.
11:15 Dei leviti: Semaia figlio di Cassùb, figlio di Azrikam, figlio di Casabià, figlio di Bunni;
11:16 Sabbetài e Iozabàd, preposti al servizio esterno del tempio, fra i capi dei leviti;
11:17 Mattania figlio di Mica, figlio di Zabdi, figlio di Asaf, il capo della salmodia, che intonava le lodi durante la preghiera; Bakbukia che gli veniva secondo tra i suoi fratelli; Abda figlio di Sammua, figlio di Galal, figlio di Ieditun.
11:18 Totale dei leviti nella città santa: duecentottantaquattro.
11:19 I portieri: Akkub, Talmon e i loro fratelli, custodi delle porte: centosettantadue.
11:20 Il resto d'Israele, dei sacerdoti e dei leviti si è stabilito in tutte le città di Giuda, ognuno nella sua proprietà.
11:21 Gli oblati si sono stabiliti sull'Ofel e Zica e Ghispa erano a capo degli oblati.
11:22 Il capo dei leviti a Gerusalemme era Uzzi figlio di Bani, figlio di Casabià, figlio di Mattania, figlio di Mica, dei figli di Asaf, che erano i cantori addetti al servizio del tempio;
11:23 poiché vi era un ordine del re che riguardava i cantori e vi era una provvista assicurata loro ogni giorno.
11:24 Petachia figlio di Mesezabeel, dei figli di Zerach, figlio di Giuda, suppliva il re per tutti gli affari del popolo.
11:25 Quanto ai villaggi con le loro campagne, alcuni figli di Giuda si sono stabiliti in Kiriat-Arba e nei villaggi dipendenti, in Dibon e nei suoi villaggi, in Iekabseèl e nei suoi villaggi,
11:26 in Iesuà, in Molada, in Bet-Pelet,
11:27 in Cazar-Sual, in Bersabea e nei suoi villaggi,
11:28 in Ziklàg, in Mecona e nei suoi villaggi,
11:29 in En-Rimmòn, in Zorea, in Iarmut,
11:30 in Zanoach, in Adullàm e nei suoi villaggi, in Lachis e nei suoi villaggi, in Azekà e nei suoi villaggi. Si sono stabiliti da Bersabea fino alla valle di Hinnòm.
11:31 I figli di Beniamino si sono stabiliti a Gheba, Micmas, Ai, Betel e nei luoghi che ne dipendevano;
11:32 ad Anatòt, Nob, Anania,
11:33 a Cazòr, Rama, Ghittàim,
11:34 Cadid, Zeboim, Neballat,
11:35 e Lod e Ono, nella valle degli Artigiani.
11:36 Dei leviti parte si è stabilita con Giuda, parte con Beniamino.