Proverbi Capitolo 15
15:1 Una risposta gentile calma la collera, una parola pungente eccita l'ira.

15:2 La lingua dei saggi fa gustare la scienza,
la bocca degli stolti esprime sciocchezze.

15:3 In ogni luogo sono gli occhi del Signore,
scrutano i malvagi e i buoni.

15:4 Una lingua dolce è un albero di vita,
quella malevola è una ferita al cuore.

15:5 Lo stolto disprezza la correzione paterna;
chi tiene conto dell'ammonizione diventa prudente.

15:6 Nella casa del giusto c'è abbondanza di beni,
sulla rendita dell'empio incombe il dissesto.

15:7 Le labbra dei saggi diffondono la scienza,
non così il cuore degli stolti.

15:8 Il sacrificio degli empi è in abominio al Signore,
la supplica degli uomini retti gli è gradita.

15:9 La condotta perversa è in abominio al Signore;
egli ama chi pratica la giustizia.

15:10 Punizione severa per chi abbandona il retto sentiero,
chi odia la correzione morirà.

15:11 Gl'inferi e l'abisso sono davanti al Signore,
tanto più i cuori dei figli dell'uomo.

15:12 Lo spavaldo non vuol essere corretto,
egli non si accompagna con i saggi.

15:13 Un cuore lieto rende ilare il volto,
ma, quando il cuore è triste, lo spirito è depresso.

15:14 Una mente retta ricerca il sapere,
la bocca degli stolti si pasce di stoltezza.

15:15 Tutti i giorni son brutti per l'afflitto,
per un cuore felice è sempre festa.

15:16 Poco con il timore di Dio
è meglio di un gran tesoro con l'inquietudine.

15:17 Un piatto di verdura con l'amore
è meglio di un bue grasso con l'odio.

15:18 L'uomo collerico suscita litigi,
il lento all'ira seda le contese.

15:19 La via del pigro è come una siepe di spine,
la strada degli uomini retti è una strada appianata.

15:20 Il figlio saggio allieta il padre,
l'uomo stolto disprezza la madre.

15:21 La stoltezza è una gioia per chi è privo di senno;
l'uomo prudente cammina diritto.

15:22 Falliscono le decisioni prese senza consultazione,
riescono quelle prese da molti consiglieri.

15:23 È una gioia per l'uomo saper dare una risposta;
quanto è gradita una parola detta a suo tempo!

15:24 Per l'uomo assennato la strada della vita è verso l'alto,
per salvarlo dagli inferni che sono in basso.

15:25 Il Signore abbatte la casa dei superbi
e rende saldi i confini della vedova.

15:26 Sono in abominio al Signore i pensieri malvagi,
ma gli sono gradite le parole benevole.

15:27 Sconvolge la sua casa chi è avido di guadagni disonesti;
ma chi detesta i regali vivrà.

15:28 La mente del giusto medita prima di rispondere,
la bocca degli empi esprime malvagità.

15:29 Il Signore è lontano dagli empi,
ma egli ascolta la preghiera dei giusti.

15:30 Uno sguardo luminoso allieta il cuore;
una notizia lieta rianima le ossa.

15:31 L'orecchio che ascolta un rimprovero salutare
avrà la dimora in mezzo ai saggi.

15:32 Chi rifiuta la correzione disprezza se stesso,
chi ascolta il rimprovero acquista senno.

15:33 Il timore di Dio è una scuola di sapienza,
prima della gloria c'è l'umiltà.