Salmi Capitolo 140-141
140


140:1 Al maestro del coro. Salmo. Di Davide.

140:2 Salvami, Signore, dal malvagio,
proteggimi dall'uomo violento,

140:3 da quelli che tramano sventure nel cuore
e ogni giorno scatenano guerre.

140:4 Aguzzano la lingua come serpenti;
veleno d'aspide è sotto le loro labbra.

140:5 Proteggimi, Signore, dalle mani degli empi,
salvami dall'uomo violento:
essi tramano per farmi cadere.

140:6 I superbi mi tendono lacci
e stendono funi come una rete,
pongono agguati sul mio cammino.

140:7 Io dico al Signore: Tu sei il mio Dio;
ascolta, Signore, la voce della mia preghiera.

140:8 Signore, mio Dio, forza della mia salvezza,
proteggi il mio capo nel giorno della lotta.

140:9 Signore, non soddisfare i desideri degli empi,
non favorire le loro trame.

140:10 Alzano la testa quelli che mi circondano,
ma la malizia delle loro labbra li sommerge.

140:11 Fà piovere su di loro carboni ardenti,
gettali nel bàratro e più non si rialzino.

140:12 Il maldicente non duri sulla terra,
il male spinga il violento alla rovina.

140:13 So che il Signore difende la causa dei miseri,
il diritto dei poveri.

140:14 Sì, i giusti loderanno il tuo nome,
i retti abiteranno alla tua presenza.


141


141:1 Salmo. Di Davide.
Signore, a te grido, accorri in mio aiuto;
ascolta la mia voce quando t'invoco.

141:2 Come incenso salga a te la mia preghiera,
le mie mani alzate come sacrificio della sera.

141:3 Poni, Signore, una custodia alla mia bocca,
sorveglia la porta delle mie labbra.

141:4 Non lasciare che il mio cuore si pieghi al male
e compia azioni inique con i peccatori:
che io non gusti i loro cibi deliziosi.

141:5 Mi percuota il giusto e il fedele mi rimproveri,
ma l'olio dell'empio non profumi il mio capo;
tra le loro malvagità continui la mia preghiera.

141:6 Dalla rupe furono gettati i loro capi,
che da me avevano udito dolci parole.

141:7 Come si fende e si apre la terra,
le loro ossa furono disperse alla bocca degli inferi.

141:8 A te, Signore mio Dio, sono rivolti i miei occhi;
in te mi rifugio, proteggi la mia vita.

141:9 Preservami dal laccio che mi tendono,
dagli agguati dei malfattori.

141:10 Gli empi cadono insieme nelle loro reti,
ma io passerò oltre incolume.