Salmi Capitolo 28-30
28


28:1 Di Davide.
A te grido, Signore;
non restare in silenzio, mio Dio,
perché, se tu non mi parli,
io sono come chi scende nella fossa.

28:2 Ascolta la voce della mia supplica,
quando ti grido aiuto,
quando alzo le mie mani
verso il tuo santo tempio.

28:3 Non travolgermi con gli empi,
con quelli che operano il male.
Parlano di pace al loro prossimo,
ma hanno la malizia nel cuore.

28:4 Ripagali secondo la loro opera
e la malvagità delle loro azioni.
Secondo le opere delle loro mani,
rendi loro quanto meritano.

28:5 Poiché non hanno compreso l'agire del Signore
e le opere delle sue mani,
egli li abbatta e non li rialzi.

28:6 Sia benedetto il Signore,
che ha dato ascolto alla voce della mia preghiera;

28:7 il Signore è la mia forza e il mio scudo,
ho posto in lui la mia fiducia;
mi ha dato aiuto ed esulta il mio cuore,
con il mio canto gli rendo grazie.

28:8 Il Signore è la forza del suo popolo,
rifugio di salvezza del suo consacrato.

28:9 Salva il tuo popolo e la tua eredità benedici,
guidali e sostienili per sempre.


29


29:1 Salmo. Di Davide.
Date al Signore, figli di Dio,
date al Signore gloria e potenza.

29:2 Date al Signore la gloria del suo nome,
prostratevi al Signore in santi ornamenti.

29:3 Il Signore tuona sulle acque,
il Dio della gloria scatena il tuono,
il Signore, sull'immensità delle acque.

29:4 Il Signore tuona con forza,
tuona il Signore con potenza.

29:5 Il tuono del Signore schianta i cedri,
il Signore schianta i cedri del Libano.

29:6 Fa balzare come un vitello il Libano
e il Sirion come un giovane bufalo.

29:7 Il tuono saetta fiamme di fuoco,

29:8 il tuono scuote la steppa,
il Signore scuote il deserto di Kades.

29:9 Il tuono fa partorire le cerve
e spoglia le foreste.
Nel suo tempio tutti dicono: Gloria!.

29:10 Il Signore è assiso sulla tempesta,
il Signore siede re per sempre.

29:11 Il Signore darà forza al suo popolo
benedirà il suo popolo con la pace.


30


30:1 Salmo. Canto per la festa della dedicazione del tempio.
Di Davide.

30:2 Ti esalterò, Signore, perché mi hai liberato
e su di me non hai lasciato esultare i nemici.

30:3 Signore Dio mio,
a te ho gridato e mi hai guarito.

30:4 Signore, mi hai fatto risalire dagli inferi,
mi hai dato vita perché non scendessi nella tomba.

30:5 Cantate inni al Signore, o suoi fedeli,
rendete grazie al suo santo nome,

30:6 perché la sua collera dura un istante,
la sua bontà per tutta la vita.
Alla sera sopraggiunge il pianto
e al mattino, ecco la gioia.

30:7 Nella mia prosperità ho detto:
Nulla mi farà vacillare!.

30:8 Nella tua bontà, o Signore,
mi hai posto su un monte sicuro;
ma quando hai nascosto il tuo volto,
io sono stato turbato.

30:9 A te grido, Signore,
chiedo aiuto al mio Dio.

30:10 Quale vantaggio dalla mia morte,
dalla mia discesa nella tomba?
Ti potrà forse lodare la polvere
e proclamare la tua fedeltà?

30:11 Ascolta, Signore, abbi misericordia,
Signore, vieni in mio aiuto.

30:12 Hai mutato il mio lamento in danza,
la mia veste di sacco in abito di gioia,

30:13 perché io possa cantare senza posa.
Signore, mio Dio, ti loderò per sempre.