Siracide 32
32:1 Ti hanno fatto capotavola? Non esaltarti;
comportati con gli altri come uno di loro.
Pensa a loro e poi mettiti a tavola;

32:2 quando avrai assolto il tuo compito, accòmodati
per ricrearti con loro
e ricevere la corona per la tua cortesia.

32:3 Parla, o anziano, ciò ti s'addice,
ma con discrezione e non disturbare la musica.

32:4 Quando ascolti non effonderti in chiacchiere,
non fare fuori luogo il sapiente.

32:5 Sigillo di rubino in un anello d'oro
è un concerto musicale in un banchetto.

32:6 Sigillo di smeraldo in una guarnizione d'oro
è la melodia dei canti unita alla dolcezza del vino.

32:7 Parla, giovinetto, se è necessario,
ma appena un paio di volte, se interrogato.

32:8 Compendia il tuo discorso, molte cose in poche parole;
compòrtati come uno che sa ma che tace.

32:9 Fra i grandi non crederti loro uguale,
se un altro parla, non ciarlare troppo.

32:10 Prima del tuono viene la folgore,
la grazia precede l'uomo modesto.

32:11 All'ora stabilita àlzati e non restare per ultimo,
corri a casa e non indugiare.

32:12 Là divèrtiti e fà quello che desideri,
ma non peccare con un discorso arrogante.

32:13 Per tutto ciò benedici chi ti ha creato,
chi ti colma dei suoi benefici.

32:14 Chi teme il Signore accetterà la correzione,
coloro che lo ricercano troveranno il suo favore.

32:15 Chi indaga la legge ne sarà appagato,
ma l'ipocrita vi troverà motivo di scandalo.

32:16 Quanti temono il Signore troveranno la giustizia,
le loro virtù brilleranno come luci.

32:17 Un uomo peccatore schiva il rimprovero,
trova scuse secondo i suoi capricci.

32:18 Un uomo assennato non trascura l'avvertimento,
quello empio e superbo non prova alcun timore.

32:19 Non far nulla senza riflessione,
alla fine dell'azione non te ne pentirai.

32:20 Non camminare in una via piena d'ostacoli,
per non inciampare contro i sassi.

32:21 Non fidarti di una via senza inciampi,

32:22 e guàrdati anche dai tuoi figli.

32:23 In ogni azione abbi fiducia in te stesso,
poiché anche questo è osservare i comandamenti.

32:24 Chi crede alla legge è attento ai comandamenti,
chi confida nel Signore non resterà deluso.