Siracide 3
3:1 Figli, ascoltatemi, sono vostro padre;
agite in modo da essere salvati.

3:2 Il Signore vuole che il padre sia onorato dai figli,
ha stabilito il diritto della madre sulla prole.

3:3 Chi onora il padre espia i peccati;

3:4 chi riverisce la madre è come chi accumula tesori.

3:5 Chi onora il padre avrà gioia dai propri figli
e sarà esaudito nel giorno della sua preghiera.

3:6 Chi riverisce il padre vivrà a lungo;
chi obbedisce al Signore dà consolazione alla madre.

3:7 Chi teme il Signore rispetta il padre
e serve come padroni i genitori.

3:8 Onora tuo padre a fatti e a parole,
perché scenda su di te la sua benedizione.

3:9 La benedizione del padre consolida le case dei figli,
la maledizione della madre ne scalza le fondamenta.

3:10 Non vantarti del disonore di tuo padre,
perché il disonore del padre non è gloria per te;

3:11 la gloria di un uomo dipende dall'onore del padre,
vergogna per i figli è una madre nel disonore.

3:12 Figlio, soccorri tuo padre nella vecchiaia,
non contristarlo durante la sua vita.

3:13 Anche se perdesse il senno, compatiscilo
e non disprezzarlo, mentre sei nel pieno vigore.

3:14 Poiché la pietà verso il padre non sarà dimenticata,
ti sarà computata a sconto dei peccati.

3:15 Nel giorno della tua tribolazione Dio si ricorderà di te;
come fa il calore sulla brina, si scioglieranno i tuoi peccati.

3:16 Chi abbandona il padre è come un bestemmiatore,
chi insulta la madre è maledetto dal Signore.

3:17 Figlio, nella tua attività sii modesto,
sarai amato dall'uomo gradito a Dio.

3:18 Quanto più sei grande, tanto più umìliati;
così troverai grazia davanti al Signore;

3:19 perché grande è la potenza del Signore

3:20 e dagli umili egli è glorificato.

3:21 Non cercare le cose troppo difficili per te,
non indagare le cose per te troppo grandi.

3:22 Bada a quello che ti è stato comandato,
poiché tu non devi occuparti delle cose misteriose.

3:23 Non sforzarti in ciò che trascende le tue capacità,
poiché ti è stato mostrato
più di quanto comprende un'intelligenza umana.

3:24 Molti ha fatto smarrire la loro presunzione,
una misera illusione ha fuorviato i loro pensieri.

3:25 Un cuore ostinato alla fine cadrà nel male;
chi ama il pericolo in esso si perderà.

3:26 Un cuore ostinato sarà oppresso da affanni,
il peccatore aggiungerà peccato a peccato.

3:27 La sventura non guarisce il superbo,
perché la pianta del male si è radicata in lui.

3:28 Una mente saggia medita le parabole,
un orecchio attento è quanto desidera il saggio.
3:29 L'acqua spegne un fuoco acceso,
l'elemosina espia i peccati.

3:30 Chi ricambia il bene provvede all'avvenire,
al momento della sua caduta troverà un sostegno.